13 maggio 2015

La live cronaca del quinto episodio


Sfoglia la GALLERY con i migliori scatti del quarto episodio di Junior MasterChef!

Guarda i VIDEO del quarto episodio di Junior MasterChef! 

 

20.10 - Nello scorso episodio abbiamo traghettato i piccoli aspiranti Junior MasterChef nella spettacolare cornice di Cinecittà World, dove hanno disputato la loro prima Prova in Esterna. La squadra blu, risultata la meno votata dagli ospiti del parco tematico, ha dovuto affrontare il Pressure Test: Andrea ha superato un primo step light e, tra gli altri, Michele e Alessandra hanno dovuto abbandonare la cucina più sognata del piccolo schermo. Sono rimasti in 10 in gara e la sfida è ancora lunga: quali prove li attenderanno in questo nuovo episodio? Chi di loro si aggiudicherà il titolo di secondo Junior MasterChef d’Italia? Non cambiate canale, vi aspettiamo tra pochissimo su Sky Uno con una nuova Mystery Box!

21.10 - Il benvenuto dei giudici Lidia Bastianich, Alessandro Borghese e Bruno Barbieri accoglie i giovani cuochi amatoriali: “A Junior MasterChef le prove sono sempre più difficili. E le sorprese sono tante!” sentenzia chef Borghese. Sollevando la scatola infatti, i ragazzi trovano… degli ingredienti invisibili! Giudici, che scherzo è mai questo? Incalza Lidia Bastianich: “La Mystery di oggi è molto particolare! Perché abbiamo chiesto a qualcuno che vi conosce mooolto bene di portarvi un ingrediente”. Fa il suo ingresso nella MasterClass un ragazzo con una cloche, che suscita lo stupore di Nicola. È il suo amico Pietro! Gli porta in dono come ingrediente la ventresca di tonno, che il giovane romagnolo sembra proprio non gradire. Che diamine Pietro, si trattano così gli amici?

21.16 - Il secondo ingrediente viene recapitato da Anaïs, amica di Sofia S., a cui cade la mascella a terra vedendola entrare in cucina. Sotto la sua cloche si trovano gli spinaci, anch’essi non troppo graditi. Amici amici… e poi ti portan gli spinaci! Ah, non era così il detto?
Segue l’ingrediente di Manuel, un goloso filetto di maiale, portato direttamente dall’amico Fabio.

21.17 - Maria Vittoria porta il Parmigiano a Vittoria, Arianna riceve le uova da Flavia, Mirea recapita le lumache a Matilde, che non risultano particolarmente amate dalla piccola bresciana. Alessia riceve la visita di Marianna, che ha con sé una ciotola di piselli. “I piselli?? Si vedeva dagli occhi che me l’ha fatto apposta!” reagisce la giovane napoletana con fare stizzito. È poi il turno di Filippo, migliore amico di Andrea, con un filetto di salmone in regalo; Tomaso guadagna invece degli ottimi pompelmi da Pietro, il suo migliore amico: “io so tutto di lui e lui sa tutto di me”, chiosa il più elegante della classe. Nicolò riceve il suo ingrediente da Viola, la sua “migliore amica in cucina”, anche se Matilde e chef Barbieri sono pronti a giurare che la loro sia più di un’amicizia, mentre Nicolò ci tiene a precisare che lui almeno crede che Viola non sia la sua fidanzata. Si inizia sempre così… Galeotto sarà il miele che l’amica gli porta per questa prova? Chissà!

21.22 - Alessandro Borghese spiega la prova: 60 minuti per cucinare un piatto con l’ingrediente portato dagli amici. Tutti pronti? Scherzo dei giudici! Oggi ci hanno veramente preso gusto, eh? Tutti i 10 elementi singoli concorrono insieme a comporre il cestino per questa Mystery Box dalle regole classiche, per proporre un piatto che riesca a stupire gli esigenti giudici. E gli amici? Se ne tornano a casa? Non se ne parla! Per loro si prospetta una nuova avventura: saranno infatti i commis per un giorno a fianco dei piccoli aspiranti chef, aiutandoli in questa speciale prova. Il loro primo compito è quello di recarsi in dispensa per recuperare i cestini della sfida, che contengono: spinaci, piselli, salmone, filetto di maiale, parmigiano, ventresca di tonno, uova, lumache, pompelmo e miele. Come sempre, alla fine della prova i tre piatti migliori saranno presentati ai giudici e soltanto uno sarà il vincitore, guadagnando un fondamentale vantaggio nell’Invention Test successivo.

21.24 - I 60 minuti sono appena partiti e i piccoli aspiranti chef impartiscono i compiti ai nuovi aiutanti, anche se non tutti sono a loro agio tra i fornelli. Nicola ha pensato a un “Salmone in tre versioni”, composto da un carpaccio, una tartare e delle tagliatelle cotte al vapore, ottenendo l’approvazione dell’amico Pietro. Sofia S. sta preparando un salmone aromatizzato alla soia e miele, con il fondamentale aiuto di Anaïs, che mescola la marinatura con fare poco convinto.

21.25 - Arianna cerca di motivare Flavia come ha egregiamente fatto con la sua squadra nella scorsa Prova in Esterna, sperando che l’amica (più dedita alla moda che ai fornelli) riesca ad aiutarla nella preparazione del piatto. Lo scorrere del tempo terrorizza Vittoria: forza! Sono già passati 18 minuti! Andrea invece vuole conquistare i giudici con un “Filetto di salmone scottato, crema di piselli alla mentuccia e insalata di spinaci e pompelmo”. L’unica preoccupazione del suo amico Filippo, che poi è anche la nostra, è quella di poter assaggiare il piatto a fine prova. Un diffidente “vediamo” di Andrea è tutto ciò che riesce a ottenere. Dita incrociate!

21.26 - Nicolò ha deciso, data la prova non eliminatoria, di lanciarsi nella sperimentazione delle lumache: mai cucinate né assaggiate prima! Alla base del piatto ci sarà un letto di spinaci, sovrastato da una capanna di straccetti di maiale aromatizzati al miele: in pratica un’impresa immobiliare, che suscita se non altro la curiosità di chef Borghese e gli occhi a cuoricino di Viola. 

21.28 - Metà del tempo è volata e agli aspiranti chef resta solo mezz’ora per completare i piatti. Per contrastare l’ansia galoppante, Tomaso insegna a Pietro a soffiare lentamente per calmarsi d’animo. Manuel ha cotto il suo sformato in una boule senza ungerla precedentemente e la visita di chef Barbieri alla sua postazione casca a fagiolo: riusciranno a staccare il tortino dal contenitore? Le magiche mani del severo Bruno riescono nell’impresa, ma il risultato è deludente: l’impiattamento ne risulterebbe molto compromesso. C’è un’unica soluzione: ricominciare da capo! Forza Manuel, tu e Fabio potete farcela in 20 minuti!

Vittoria, da brava executive chef, vuole occuparsi dei compiti delicati e cuoce personalmente il filetto, anche perché di Maria Vittoria “non si fida tanto”, mentre alla postazione di Matilde tutto procede con ordine e serenità. Sta iniziando ora la cottura del suo “Filetto di maiale”, che poi accompagnerà con una riduzione di miele e pompelmo.

Restano ormai solo 5 minuti e il clima si surriscalda: tutti corrono come dei forsennati, gli amici-commis si dividono tra aiuti e assaggi di approvazione e, nell’ultimo minuto, gli ultimi dettagli dell’impiattamento vengono sistemati. Il conto alla rovescia sancisce la fine della prova: SU LE MANI! Dopo il divertimento con gli amici è tempo di saluti: un grande abbraccio e alla prossima, piccoli commis in erba!

21.30 - Tempo di assaggi! Il primo piatto che i giudici vogliono testare è una realizzazione invitante, anche se priva di rischi: è il tuo, Matilde! Lidia Bastianich apprezza molto la salsa al profumo di pompelmo che vorrebbe copiare in uno dei suoi ristoranti, anche se deve tirare un po’ le orecchie alla piccola aspirante chef per la cottura del maiale. Lasciarlo rosato, al limite tra il crudo e il cotto, non è solo una questione di gusto, ma anche di sicurezza. Un po’ più di fiamma, la prossima volta, Matilde! “Sono contenta, ma volo basso” è il commento della giovane bresciana e noi non possiamo che concordare. 

Il secondo piatto all’assaggio ha colpito i giudici per la sua “eleganza minimal”: si tratta del “Filetto di salmone” di Andrea, che ottiene grandi consensi e un invito a osare di più nell’impiattamento da parte di chef Barbieri. 

L’ultimo piatto premiato dai giudici è stato preparato da uno dei giovani aspiranti chef più inclini al rischio: si tratta di Nicolò, che presenta con orgoglio il suo “Spezzatino di lumache”. Alessandro Borghese commenta interessato il piatto: avrebbe optato per un impiattamento meno abbondante, ma apprezza molto l’abbinamento delle lumache e come siano state valorizzate dal piccolo marchigiano. 

Ed è proprio grazie alla perfetta cottura delle lumache che Nicolò si aggiudica la vittoria di questa Mystery Box: complimenti! Ora siamo curiosi di scoprire il tema dell’Invention Test!

21.36 - Alessandro Borghese ce lo svela subito: “Nulla è come sembra”. Sembra proprio che i giudici ci abbiano preso gusto con scherzi e sorprese… Di fronte a ognuna delle tre cloche si trova un ingrediente coperto. Il primo viene svelato da Bruno Barbieri: si tratta del saleLidia Bastianich scopre il secondo, vale a dire il peperoncino ed è Alessandro Borghese a rivelare che il terzo è il formaggio. Questi tre elementi sembrano semplici a prima vista, ma nascondono un’insidia: l’Invention Test non riguarda la preparazione di un piatto salato, bensì dolce! Lo scherzo è presto smascherato: sotto le cloche si nascondono dei fantastici dessert a base di sale, peperoncino e formaggio, tutti preparati dalle sapienti mani di un campione del mondo della pasticceria, Luigi Biasetto, a cui diamo subito il benvenuto con un gran sorriso (così magari ci offre almeno un cioccolatino, no?). Il fortunatissimo Nicolò può quindi assaggiare tutti i dolci del nostro ospite e ottenere i suoi preziosi consigli sia per la scelta, sia per la spesa in dispensa.

21.39 - Al ritorno nella MasterClass i giudici svelano il tema ai piccoli aspiranti chef ancora in gara, lasciandoli alquanto spaesati. Sembrano tutti contenti della scelta del sale… fino a quando scoprono che si tratta di una prova di pasticceria. Il clima si rasserena quando Luigi Biasetto fa la sua comparsa nella classe con un vassoio di macaron al sale, che offre ai piccoli cuochi amatoriali spiegando alcuni trucchi per l’utilizzo di questo ingrediente in un dolce. Con soli tre minuti in dispensa, la spesa dev’essere velocissima: occhio al sale, ragazzi!

21.50 - I minuti a disposizione sono 90, via alla prova! Vittoria è a suo agio nella creazione di dessert, definendosi addirittura una “maga della pasticceria”. Nicolò vuole osare con un “Risotto dolce al sale”, mentre Arianna confeziona dei “Cupcake al caramello salato”. Nicola ha una doppia preparazione salata: sia la frolla al cioccolato sia la crema al lime della sua crostata di frutta conterranno una piccola dose di fior di sale, scelta molto apprezzata dal maestro Biasetto. Andrea è preoccupato per la difficoltà della prova, poiché la posta in gioco è alta; lui si cimenta con dei “Cupcake al cioccolato e pistacchio, crema al burro e caramello salato”.

21.52 - Mentre Manuel impazzisce insieme al suo caramello bruciato, Alessia spiega a Lidia Bastianich e Luigi Biasetto che vuole mettere un cucchiaio intero di sale nel suo caramello salato. Allo storcere il naso del maestro pasticcere, si corregge in “un cucchiaino”, senza ottenere il consenso del nostro ospite. Occhio Alessia, ad aggiungere sale si fa sempre in tempo, ma se ce n’è troppo non si può togliere! 

Sono già passati 55 minuti e il consiglio di chef Borghese è di procedere con le cotture al forno, perché poi dovranno anche raffreddarsi. Il semifreddo di Matilde invece non richiede cottura, ma l’abbattitore non sembra collaborare: non si sta solidificando! Vittoria è l’unica pacifica in questa prova: ha pensato a due mousse, una ai frutti rossi e una al caramello salato. La seconda è troppo salata e il consiglio del maestro Biasetto è il più gettonato in pasticceria: ricominciare da capo. Vittoria, tifiamo per te e per il tuo sogno di aprire una pasticceria a Parigi! 

21.54 - Uno sconcertato Bruno Barbieri fa visita alla postazione di Manuel: “Cosa stai facendo, cucini per terra?”. Il piccolo campano è nel pallone, ha fatto cuocere i frutti rossi con succo di limone e aceto e si lamenta della scelta di Nicolò: questo sale nel dolce non s’ha da fare! Mancano 10 minuti alla fine della prova e il vincitore della Mystery Box rimesta il suo risotto dolce con foga, mentre tutti gli altri aspiranti chef pregano il burro di sciogliersi, i biscotti di raffreddarsi e i muffin di uscire dalla carta.
Un solo minuto: bisogna impiattare! Le mousse finiscono nei bicchieri, le salse formano le decorazioni e i frutti colorati campeggiano in cima ai dessert… 3, 2, 1 STOP! Su le mani!

21.57 - Il primo piatto all’assaggio è quello del vincitore della Mystery Box. Nicolò presenta ai giudici “Nero di riso al sale”, un risotto al cioccolato con buccia d’arancia. Chef Barbieri si complimenta per l’impiattamento e per il gusto, il maestro Biasetto apprezza particolarmente l’armonia dei sapori: complimenti!
Segue Andrea, con il suo “Schizzo di dolcezza”, un cupcake al cioccolato e pistacchi con crema di lime e vaniglia e crema di caramello salato. Lidia Bastianich ne elogia gusto e presentazione; Luigi Biasetto sottolinea che la lucentezza dell’impasto cotto invita all’assaggio: molto bene anche per te, Andrea!
Matilde porta al banco “Nota salata”, un semifreddo che “visivamente è proprio brutto”, secondo il giudizio di Alessandro Borghese. Il gusto poi non è abbastanza salato, non facendo conquistare alla piccola bresciana la sufficienza. 

22.00 - Il “Giardino saporito” di Sofia S. ha qualche errore, ma conquista un “non è malaccio” di Bruno Barbieri, con disapprovazione dell’autrice. Nicola ha creato invece una “Frolla al cacao” con crema al lime e frutta fresca: Lidia lo apprezza molto ed elogia l’equilibrio di gusti dolci giustamente esaltati dal sale. Anche il nostro ospite sottolinea le giuste consistenze, facendo spuntare un sorriso infinito sul volto di Nicola.

22.01 - Alessia presenta i suoi “Biscottini con caramello pazzo”, che però è veramente impazzito a causa del troppo sale. Arianna prova a conquistare la giuria grazie ai “Cupcake al caramello salato” ai quali però non ha tolto la carta; inoltre il sale in questo caso non è abbastanza! Vittoria ci delizia con un “Cocktail di frutti rossi” che convince chef Borghese, mentre non ottengono l’effetto sperato i “Sablés al cioccolato e sale” con marmellata di prugne di Tomaso, che sono un po’ bruciacchiati. 

22.04 - È il turno di Manuel, che porta al cospetto dei giudici un migliaccio con frutti di bosco dal titolo premonitore: “Sale alla frutta”. Impagabile l’espressione di chef Barbieri durante l’assaggio, che non riesce a trattenere una smorfia per la troppa salinità del dessert. Luigi Biasetto elogia la creatività del piccolo Manuel, che però non va spinta agli eccessi, ma equilibrata. Un solo commento dall’autore del piatto: “Non credo che salerò il cibo per le prossime 5 settimane”.

22.06 - È il momento del verdetto: i giudici ringraziano e congedano il super ospite e si apprestano a nominare i due piatti peggiori e i due migliori. Vengono chiamati al loro cospetto Andrea, Alessia, Nicola e Manuel. I due piatti in cui si trovava il migliore equilibrio tra dolce e salato sono quelli di Andrea e Nicola, che ricevono i complimenti dei giudici e ottengono l’importante vantaggio di diventare i capitani dei due team che si affronteranno nella Prova a Squadre del prossimo episodio. Manuel e Alessia invece, devono purtroppo togliersi il grembiule e abbandonare il sogno di diventare il prossimo Junior MasterChef italiano. Per loro un grande abbraccio dai compagni e un invito da parte di tutti noi a non mollare: avete la stoffa per spaccare!

22.08 - Per questa settimana è tutto: cosa aspetterà i giovani aspiranti chef durante la Prova a Squadre? In cosa consisterà il temibile Pressure Test? C’è solo un modo per scoprirlo: seguirci MERCOLEDÌ alle 21.10 su Sky Uno HD! Che dite, ci sarete?

 
Junior MasterChef Italia 2016
Junior MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...